Firmani: "Il gol contro il Parma per Gabriele Sandri arrivò dall'alto"

L’ex centrocampista biancoceleste Fabio Firmani è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, canale 233 di Sky:

“Ricordo benissimo il gol contro il Parma di 15 anni fa, provai delle sensazioni uniche nel dedicare il gol a Gabriele Sandri. La sua scomparsa mi scosse molto perché da romano e tifoso laziale, il pensiero che stesse venendo a Milano per vedere la Lazio in trasferta fu toccante. Gabriele aveva avuto un’infanzia simile alla mia, era impensabile che potesse perdere la vita in questo modo.

Quel 25 novembre 2007 volevo ricordarlo nel migliore dei modi, così chiesi a un mio amico di stampare delle maglie con la faccia di Gabriele da usare nel riscaldamento. Dopo il gol ebbi quasi un contatto con l’aldilà. Nel primo tempo avevo preso un palo, ma ero sereno perché ero convinto che avrei segnato nel finale sotto la Curva Nord. La deviazione decisiva fu provvidenziale, come se venisse dall’alto. Dopo la partita poi andai a piazza Vescovio, dove c’era un suo ritratto.

La Lazio è cresciuta molto, la prima parte di stagione è stata importante. Può puntare alla Champions League, anche se servirà sbagliare il meno possibile nel girone di ritorno. Sono orgoglioso però nel vedere una squadra capace di lottare alla pari contro chiunque. Sono felice per Cataldi e Romagnoli, è fondamentale avere in rosa calciatori che conoscono la storia del club, anche per aiutare l’inserimento di giocatori stranieri”.

Leggi tutto l’articolo originale: S.S. Lazio News  

Comments are closed.